Come Eravamo

Stampa

alt

COME ERAVAMO

Abbiamo voluto creare questa pagina per far conoscere a tutti i più giovani le origini
del nostro Gruppo Aeromodellistico, che pensate, ha radici profonde, ad iniziare
quasi dal dopoguerra. Tutte le foto che seguono sono veri documenti storici, e
tutta la pagina è frutto di un lungo e scrupoloso lavoro realizzato grazie alla
testimonianze di Goffredo Mancini grande protagonista del volo vincolato e
delle prime attività sportive dell'aeromodellismo italiano. Questo simpatico
personaggio, proprio in questi giorni, ci ha mostrato con l'entusiamsmo di un
ragazzo, alla veneranda età di 83 anni, il suo laboratorio pieno zeppo di modelli
tutti rigorosamente old-timer.


Sicuramente l'aeromodellismo che si praticava in quegli anni era totalmente
diverso da quello odierno, non esistevano scatole di montaggio, solo alcune
che provenivano dal mercato americano, internet non esisteva,i motori erano
prodotti solo da pochissime case ed erano quasi artigianali, e riuscire a
metterli in moto era già un successo, i materiali e gli attrezzi erano quasi tutti
autocostruiti e i rivestimenti erano fatti in carta o seta, oppure come usa
ancora oggi Goffredo, la fodera delle giacche. In più bisogna considerare
che anche le risorse da dadicare a questo hobby erano ben poche, non solo.


I campi di volo erano solo dei prati o degli spazi che nessuno voleva
concedere agli aeromodellisti solo perchè erano rumorosi, tutto questo
però non è servito a far desistere il nostro amico Goffredo e compagni dal
praticare il loro amato hobby