TU SEI QUI: Home

Chi siamo

E-mail Stampa PDF

 

alt 

Siamo un gruppo di giovani, meno giovani e non più giovani, accomunati dalla stessa grande passione per l'aeromodellismo.

Questo sport a Velletri ha radici abbastanza remote che risalgono alla fine degli anni 50', per non riandare come sarebbe doveroso a coloro che giovani aviatori o paracadutisti durante l'ultimo conflitto, riproducevano in piccolo le macchine su cui ogni giorno volavano.

Ma per tornare ad un'epoca più recente possiamo dire che a Velletri l'aeromodellismo, come gruppo organizzato, è nato con il circolo "Saturnino" costituito presso la parrocchia di S. Clemente nei primi anni 60'.

Erano i tempi intrepidi del "Vincolato" e dei piccoli motori diesel e glow (gli 0.5 c.c. erano una fuoriserie, privilegio di pochi), nonché delle dita sempre tagliate dalle eliche negli innumerevoli tentativi di messa in moto, sempre estremamente difficoltosi.

Erano anche i tempi in cui trovare lo spazio per il volo dei modelli era pressoché impossibile, ma questo non frenò i soci del Saturnino, che riuscirono per qualche tempo ad avere a disposizione il locale campo sportivo.

La festa però durò poco, a quei tempi i motori erano molto più rumorosi di quelli attuali (dotati di efficienti silenziatori) e poi il vincolato è sempre lì non si allontana mai.

Ciò, insieme al preponderante interesse per il calcio, fece si che la disponibilità del campo sportivo fosse revocata.

Ad onor di cronaca l'autore di questa breve cronistoria, allora membro del gruppo di modellisti che nel frattempo era divenuto G.A.V Gruppo Aeromodellistico Veliterno, (fine anni 60'), ricorda di aver elemosinato in carta da bollo alle autorità cittadine pro-tempore, l'uso del campo sportivo due ore la settimana in un giorno qualsiasi ad un'ora qualsiasi. A tale domanda nessuno si degnò di dare una risposta, neanche per le vie più brevi!

Scoprimmo allora un piccolo campo dietro la fonte di S. Maria dell'Orto, sufficiente a malapena per i cavi da 15 metri, come ci ricorda qualche modello rimasto tra i rami degli alberi circostanti, ma anche lì durò poco, qualcuno pensò che gli orti erano più redditizi.

Così quel gruppo che aveva fatto molto per far conoscere lo sport dell'aeromodellismo a Velletri, organizzando manifestazioni con piloti di livello nazionale e mostre ove vennero esposti modelli vincitori di importanti competizioni, fu condannato a dissolversi.

Vennero così gli anni in cui coloro che ci credevano veramente continuarono, nella migliore delle patrie tradizioni, ad arrangiarsi.

Ricordo con nostalgia, molti voli ed addirittura attività di "Combat" tra le mucche e le pecore di "Colle Ospedale" (lì data l'erba alta si decollava in volo ossia con i modelli lanciati a mano, che per il vincolato non è poi tanto "igienico"). Poi le cose cominciarono a cambiare, i tempi cambiano e con loro i mezzi.

All'inizio degli anni 70' qualcuno dei vecchi (di attività non di età) aveva iniziato con il radiocomando. Era l'epoca delle "Patuelli" e del campo di Centocelle, quanta strada per poter volare! Fu poi il momento di Olmobello e poi delle strade di lottizzazione di Pomezia.

Ma chi ci credeva teneva ancora duro.

Finalmente le cose cambiarono, ed in modo definitivo quando un gruppo di amici modellisti, purtroppo non tutti ancora presenti, organizzò l'attività di volo sul campo dell'Aviosuperficie di Artena.

Si volava all'inizio degli anno 90' su una pista erbosa nata per l'attività ULM. Poco dopo ci fu finalmente il grande salto di qualità con la ricostruzione presso la sede dall'Aviosuperficie di Artena del Gruppo Aeromodellistico Veliterno, che svolge l'attività su una pista in asfalto dedicata esclusivamente all'attività di volo degli aeromodelli.

L'AeC Velletri è oggi una realtà che " vola alto " come testimoniano le molteplici attività che l'associazione sportiva svolge sia in ambito locale che nazionale in molti settori R.C., anche se qualche nostalgico sta rispolverando in segreto cavi e manetta per il vincolato.

In queste poche righe che possono dare soltanto un'idea della nostra storia, si è volutamente evitato di citare i nomi dei protagonisti, in quanto le persone interessate sapranno facilmente riconoscersi nei pochi aneddoti raccontati, ma soprattutto perché sarebbe troppo riduttivo per lo spirito che ci anima, non considerare tutti i modellisti membri di una sola famiglia virtuale, all'interno della quale poco conta "chi si è" e molto conta "cosa si fa", senza distinzioni di ruoli e di valori individuali e soprattutto privi da ogni preconcetto .

Siamo sempre aperti a tutti coloro che in questo spirito si vorranno unire a noi per portare avanti questa comune grande passione.

AeC Velletri

 

 

 

 

 

Link

 

 

 
 

Chi è online?

 38 visitatori online

Statistics

Utenti : 3
Contenuti : 254
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 263098